sabato, agosto 27, 2005

L'eredità

Dieci fratelli si trovano nell'imbarazzante situazione di dividere una proprietà terriera ereditata dai defunti genitori. Purtroppo non riescono a trovare un accordo su come dividere in maniera equa tale proprietà. Proponi un sistema per dividere equamente la terra in questione senza scontentare nessuno.

49 commenti:

aargh ha detto...

in 10 parti uguali?

Walter ha detto...

Le proprietà terriere non sono come le torte, non sono omogenee, alcune parti varrebbero di più, altre di meno se si facessero 10 parti uguali. E poi comunque di sicuro ci sarebbe qualcuno che direbbe che la sua parte è più piccola delle altre...

Luck ha detto...

Si dividono i lati per 10 e si ottengono 100 appezzamenti e si distribuiscono con una rotazione per cui ognuno riceve in eredità 10 lotti distribuiti nella proprietà... non se ne farà molto a livello edilizio ma la distribuzione è uniforme e parimente svantaggiosa.

Walter ha detto...

No, esiste una soluzione decisamente più vantaggiosa per gli ereditieri...

Anonimo ha detto...

si veende il terreno e si dividono i soldi.

Walter ha detto...

No, il terreno va diviso.

kappei ha detto...

se il terreno è di forma rettangolare lo divido in 10 quadrati concentrici o idem se il terreno è a forma circolare in 10 cerchi concentrici

Walter ha detto...

La soluzione corretta è adattabile a un terreno di qualunque forma, anche irregolare. E comunque come ho già detto una divisione in parti uguali potrebbe, paradossalmente, non essere equa ;)

kappei ha detto...

se la dividono a giorni! il primo giorno o la prima settimana il fratello più grande e se sono tutti gemelli (assai impossibile eheh) in ordine alfabetico, il secondo giorno o la seconda settimana il secondo fratello e così via

Anonimo ha detto...

forse si potrebbe dividere in dieci parti, e sucessivamente assegnarne periodicamente e a rotazione (ad esempio mensile) una ad ogni fratello

Anonimo ha detto...

vendendo il terreno a disposizione il ricavato verrebbe diviso in 10

Walter ha detto...

No, non ci sono rotazioni e il terreno non va venduto, ma diviso.

Anonimo ha detto...

SI DIVIDE IN PARTI DISUGUALI ED I FRUTTI VENGONO RIPARTITI IN PARTI UGUALI

robboso ha detto...

Il primo dei 10 divide le proprietà in 10 parti, e gli altri 9 decidono di queste parti quali gli spetta.
Facendo così il primo erede che divide farà una divisione in parti 'secondo lui' di valore uguale, e qualunque parte gli verrà assegnata non sarà scontento.
A questo punto il secondo dividerà nuovamente il tutto (meno la parte già assegnata al primo) in 9 parti, e i rimanenti eredi gli assegnaranno una delle 9 parti.
Dato che è stato lui a dividere le proprietà qualunque parte gli verrà assegnata non lo lascerà scontento perchè è stato compito suo dividerle nel modo più equo
e così via fino alla fine.

E' corretto?

Spero di essermi riuscito a spiegare in modo decente

Walter ha detto...

Robboso si sta avvicinando alla soluzione ;)

peppe-od ha detto...

Si tira a sorte per stabilire chi deve dividere la proprietà e poi i rimanenti 9 scelgono la proprietà da dare al divisore
Poi si tira a sorte nuovamente tra i rimanenti 9 per decidere chi dovra dividere nuovamente tutto meno la parte assegnata precedentemente e i gli altri 8 decidono la parte che spetta al divisore ...e così via per 10 persone..
E' simile alla soluz di robboso... ma i divisori devono essere tirati a sorte.
Ciao

Anonimo ha detto...

si costruisce un palazzo di 10 piani con ascensore

Walter ha detto...

No, non si costruiscono palazzi. La soluzione suggerita da peppe non è corretta, poichè in tal modo i 9 rimanenti dovrebbero mettersi daccordo su quale parte assegnare al divisore, cosa che potrebbe rivelarsi problematica.

peppe-od ha detto...

Ok.. allora si tira a sorte su chi deve dividere la proprietà in 10 parti e poi si tira a sorte su quale parte assegnargli. Poi si tira nuovamente a sorte per chi dovrà dividerla in 9 parti e di nuovo a sorte per quale parte sia la sua.... ecc x 10.. che ne dici così walter? Credo che tutti così siano soddisfatti..;-)

L ha detto...

Si tira a sorte per decidere l'ordine di scelta. L'ultimo divide in 10 parti secondo lui uguali e, a turno, gli altri 9 scelgono la loro parte, secondo l'ordine sorteggiato in precedenza. L'ultimo si prende la parte rimanente.

Anonimo ha detto...

basterebbe assumere un geometra e far fare le divisioni a lui poi da una persona neutra far estrarre dei foglietti con su scritti i nomi dei dieci eredi, il primo estratto sara il primo a scegliere il pezzo di terra che poi le verra assegnato, e cosi via. Dato che la spartizione e stata fatta da un geometra e si supone che sia stata fatta in parti uguali nessuno si potrebbe lamentare..... questa puo andare?

Anonimo ha detto...

tutto l appezzamento di terreno si divise in base all eta dei 10 figli al piu grande spettera di piu che al piu piccolo e cosi via..

Anonimo ha detto...

una divisione in 10 cerchi concentrici potrebbe andare bene?

Anonimo ha detto...

Il primo dei 10 divide le proprietà in 10 parti 'secondo lui' di valore uguale, e gli altri 9 decidono di queste parti quali gli spetta.
Ogniuno dei restanti 9 sceglie la parte che, secondo lui, è la migliore.
Se ogniuno dei 9 sceglie una parte diversa, allora la divisione è fatta.
Se tutti e 9 scelgono la stessa parte, allora il primo sceglie una delle restanti 9 parti.
Altrimenti se ci sono uno o piu' eredi che scelgono da soli una parte, se la aggiudicano; un altro tra i restanti effettua una divisione del terreno rimanente e si reitera il ragionamento.

Anonimo ha detto...

Il primo suddivide il terreno in 10 parti, il secondo gliene assegna una di queste e a sua volta divide in nove parti, il terzo assegna al secondo un pezzo e divide in otto e così via, fino a che il nono divide in due parti e il decimo sceglie il suo pezzo e assegna al nono il rimanente.

rubens_n10 ha detto...

si tira a sorte solo una volta per stabilire un ordine iniziale casuale. si assegna quindi un numero da 1 a 10 secondo l'ordine che la sorte ha scelto. il numero 1 divide la terra in 10 parti, per lui tutte dello stesso valore e sarà il numero 2 a scegliere quale terra verrà assegnata l numero 1. allo stesso modo il numero 2 divide la terra in 9 parti e il numero 3 sceglierà quale gli verrà assegnata e così via. avendo stabilito inizialmente un ordine, nn ci saranno discussioni su chi deciderà quale pezzo di terra assegnare alla persona che ha diviso il terreno.

cugini di campagna ha detto...

Il primo dei 10 divide le proprietà in 10 parti, e gli altri 9 decidono di queste parti quali gli spetta.
Facendo così il primo erede che divide farà una divisione in parti 'secondo lui' di valore uguale, e qualunque parte gli verrà assegnata non sarà scontento.
A questo punto il secondo dividerà nuovamente il tutto (meno la parte già assegnata al primo) in 9 parti, e i rimanenti eredi gli assegnaranno una delle 9 parti.
Dato che è stato lui a dividere le proprietà qualunque parte gli verrà assegnata non lo lascerà scontento perchè è stato compito suo dividerle nel modo più equo
e così via fino alla fine.
Ci siamo avvicinati eh?

Anonimo ha detto...

Vendono la terra e dividono il ricavato per dieci!!!

RebeccaeAle ha detto...

il notaio dopo l'apertura della successione mette all'asta pubblica il fondo rurale.il ricavato verrà diviso in 10 parti uguali dal momento che in Italia ci sono delle leggi che limitano la divisione di fondi rustici(specialmente se il fondo è piccolo e deve essere diviso in 10 parti)

RebeccaeAle ha detto...

walter leggi la risposta all'indovinello della scatola!

Anonimo ha detto...

allora...trasformiamo il campo in una risaia.Chiamiamo un esercito di cinesi, non li paghiamo perchè sono schiavizzati, raccolgono tutto il riso e lo vendono. Una volta fatti scomparire i cinesi rimangono i soldi che vengono divisi per 10 cosicchè ogni fratello possa acquistare una moto-zappa per poter coltivare il 10% del tutto. Ogniuno si tiene il pezzo che ha coltivato in modo che chi più coltiva più guadagna e nessuno si può lamentare se il suo pezzo è più piccolo. Al posto dei cinesi si possono utilizzare anche aborigeni o super computer evoluti, ma questo lo deve decidere ogni fratello. ci sono?

Anonimo ha detto...

secondo me potrebbi prendere un pezzo qualsiasi perchè tanto i frateli anno amore fraterno e non si picchierebbero mai, oppure si potrebbiro sveliare tutti alle 6 e coltivassero per bene sto campo, oppure, lo trasformino in un campo di calcioetto e fare 2 scuadre di calcioetto e organizassero un tornei e guadagnerebbero un pò di spicci.ok?va bene?ci sto?è così?no, perchè se non andresse bene basterebbi dirlo ciao a tuti

Anonimo ha detto...

a parte ke bisogna precisare se per equamente si intende di uguale valore o di uguale dimensione...
perchè altrimenti nel primo caso la soluzione è semplice nel senso ke, chiamando un geometra o un perito agrario, ognuno dei 10 fratelli avrebbe parti di uguale valore ECONOMICO...anche se potrebbero esserci delle evidenti differenze in termini di dimensioni...che so ad uno tocca il pezzo piu grande ke raggiunge un valore pari al pezzo piu piccolo solo xkè di dimensioni maggiori...che so zona verde o zona ad uso commerciale...spero solo di aver dato un input...

cugini di campagna ha detto...

Il primo uccide gli altri nove e si impossessa di tutto il terreno!!! Cmq caro Walter l'enigma delle monete l' abbiamo risolto noi!

Walter ha detto...

Bravi ai cugini di campagna!!!
La soluzione è proprio questa! Questa è l'unico modo per non creare litigi.

-Walter ha detto...

la conferma dell'esattezza da parte dei cugini di campagna data dal mio omonimo walter :p è convalidata...GIUSTO!!!

Walter ha detto...

Allora, in primo luogo preciso che non sono nessuno dei due "Walter" sopra, e la cosa è verificabile dal mio profilo. Prego inoltre il buontempone che si firma col mio nick (o simili, tipo aggiungendo "-" prima del nome di smettere di farlo, o mi vedrò costretto a cancellare i suoi messaggi (cosa che non sono assolutamente intenzionato a fare).
Tuttavia se vuole davvero contribuire (e non fare scherzetti di bassa lega)lo invito a contattarmi tramite il mio indirizzo email, e potrei decidere di dargli la possibilità di postare enigmi e assegnare punteggi.

Detto ciò, la soluzione NON è quella proposta dai cugini di campagna.

RebeccaeAle ha detto...

Walter aggiungi un indovinello da risolvere...uffa :-)

Scimmia ha detto...

Cosa si intende per "dividere equamente"? Economicamente equa? Produttivamente equa? Quantitativamente equa?
Se fosse equa "secondo loro", potrebbero fare così:
Il primo divide il terreno in dieci parti "eque" in modo che resti contento qualunque di esse gli venga assegnata.
I rimanenti nove votano per scegliere quale parte assegnargli: quella più votata gli verrà assegnata; se tutti e nove voteranno per parti diverse, gli verrà data la decima parte (non votata).
Qesto si ripete di nuovo per gli altri (escludendo ovviamente chi ha già ricevuto la parte e le parti a loro assegnate).

Ra ha detto...

Si da tutto il terreno a una spa e ognuno dei fratelli avrebbe il 10% delle azioni...

LAZZ ha detto...

non trovano la soluzione perchè non sanno nemmeno di quanti metri quadri è il terreno e quindi non posso dividerlo in maniera equa, quindi direi che si può chiamare un esperto che misuri la proprietà ed infine venga divisa in modo equo!

LAZZ ha detto...

si crea una cooperativa dove tutti e dieci i fratelli lavorano a questa proprietà e alla fine si dividono gli utili...!!!
PIU LOGICO DI COSi???

Anonimo ha detto...

volete smetterla di fingervi Walter?Così non c'è gusto...basta no?!walter il tuo silenzio ci lascia tutti perplessi non dar retta a chi si spaccia per te!

Walter ha detto...

La soluzione corretta è quella che un anonimo ha postato precedentemente, e che prima non avevo notato. La riporto qua così tutti la possono vedere:

"Il primo suddivide il terreno in 10 parti, il secondo gliene assegna una di queste e a sua volta divide in nove parti, il terzo assegna al secondo un pezzo e divide in otto e così via, fino a che il nono divide in due parti e il decimo sceglie il suo pezzo e assegna al nono il rimanente."

rubens_n10 ha detto...

come si fà a sapere chi è il secondo che deve assegnare la terra al primo? non sarebbe più corretto tirare a sorte per stabilire un ordine iniziale e poi procedere con il metodo già detto? sarebbe più equo, altrimenti due fratelli potrebbero mettersi d'accordo, o potrebbero comunque sorgere discussione per l'ordine, chi vuole essere prima, chi dopo....

Walter ha detto...

Nessuno si può lamentare, neanche dell'ordine, perchè ogni fratello divide (per quanto può equamente, dato che nel caso non lo faccia gli verrà assegnata la parte di minor valore)e sceglie ciò che deve avere colui che lo precede. Un accordo tra due fratelli non ha senso, dato che ci andrebbe a guardagnare solo il primo, mentre il secondo ci rimetterebbe.

Anonimo ha detto...

Mah io penso che i genitori avranno ripartito nel loro testamento le terre tra i figli.
Quindi segue che il problema non sussiste!!

Mary

Anonimo ha detto...

mettim tutt in man all'avvucat

Anonimo ha detto...

Mah se nn si può vendere io nn lo so..che fanno si portano la terra a casa in 10 parti uguali???