domenica, marzo 05, 2006

Dieci stanchi viaggiatori

Dieci stanchi viaggiatori,
piè piagati ed ossa rotte,
eran giunti a una locanda
che già cupa era la notte.
- Nove stanze, non di più. –
Disse l’oste, - posso offrire.
Solo in otto il letto è singolo,
l’altra a due dovrà servire.
Qui successe un parapiglia,
una cosa da ammattire,
che nessun di quei signori
in due insiem volea dormire.
L’oste in dubbio, era un furbone,
alla svelta si sbrigò
e per far piacere agli ospiti
ecco cosa ti pensò.
Due di quelli mise in A
Ed il terzo alloggiò in B;
assegnò il quarto in C,
ritirossi il quinto in D.
In E il sesto e in F poi
anche un altro sistemò;
in G ed H ottavo e nono.
Indi ad A se ne tornò,
dove aveva, come dissi,
due clienti a sistemare
e uno di essi, il dieci, infine
in I fece traslocare.
Nove stanze a letto singolo
Fece a dieci allor bastare
ed è questo che me e molti
ancor fa meravigliare.

4 commenti:

darioeagata ha detto...

in realta il furbo oste ha collocato solo 9 viaggiatori.un dei primi due viaggiatori lo ha semplicemente contato 2 volte

Shannon99 ha detto...

Concordo appieno; il punto va a darioeagata!!!

Walter ha detto...

Sì è giusto, in realtà il furbo oste ha lasciato un viaggiatore senza letto . Punto assegnato ;)

Anonimo ha detto...

scusate...non l'ho capito.